Autore: ATorre

~ 14/06/11

In questo ultimo periodo l’equipe di psicologi della Peer Education della Struttura Complessa di Psicologia della nostra ASL 1 Imperiese, diretta dal dr. Ravera, ha somministrato all’interno di vari Istituti della Provincia un questionario rivolto alla misurazione della cosidettà Alterità nei giovani.

Si tratta di un questionario, ideato dal suddetto gruppo di lavoro, che ha lo scopo di comprendere in che modo l’interesse dei ragazzi si attivi rispetto a stimoli che riguardano il loro quotidiano e la loro stretta sfera personale, piuttosto che rispetto ad eventi più lontani da loro da un punto di vista sociale e culturale.

Lo strumento è stato inoltre creato con l’intento di ottenere una “fotografia” delle abitudini e degli interessi dei giovani della nostra provincia, ed è stato somministrato a circa 350 ragazzi delle prime e delle quinte superiori di Licei ed Istituti tecnici e professionali di  Imperia, Arma di Taggia, Sanremo e Ventimiglia (IIS Ruffini, Liceo Cassini, IIS Colombo, Liceo Aprosio, ISSIS Fermi - Polo - Montale).

I risultati della ricerca saranno probabilmente pubblicati, su questo blog e sulle pagine istituzionali della ASL, entro settembre 2011.

Ringraziamo le scuole, gli insegnati ed i ragazzi per la preziosa collaborazione al progetto.

 

Autore: ATorre

~ 20/12/10

Mercoledì 1 dicembre, lunedì 13 dicembre e mercoledì 15 dicembre 2010: sono le tre date in cui i ragazzi del gruppo di Peer Education del Liceo Aprosio di Ventimiglia, interverranno per due ore all’interno delle classi prime del loro Istiuto per parlare con i loro coetanei del tema del tabagismo.
Questi “Educatori tra pari”, tutti ragazzi che l’anno scorso frequentavano le classi terze, si sono formati con l’aiuto degli psicologi della Asl 1 imperiese all’interno del progetto Interreg-Alcotra “Peer Education”.
I ragazzi si sono preparati rispetto alla gestione del gruppo classe, alle dinamiche di gruppo ed hanno preparato, con l’ausilio di esperti del Centro Antifumo della nostra ASL, un intervento interessante e divertente con il quale affrontare tale tema con i loro pari. L’idea di un intervento sulla dipendenza dalla sigaretta è nato proprio dal gruppo di peer educators in quanto si sono resi conto di come molti ragazzi di prima iniziano a fumare seguendo l’esempio di compagni più grandi di cui subiscono il “fascino” durante i primi mesi di scuola superiore. La Peer Education mira proprio ad utilizzare tale naturale tendenza creando però dei modelli positivi di riferimento.

Durante tutto l’anno scolastico inoltre, i peer educator dell’Aprosio, a coppie, accompagneranno l’educatrice professionale della ASL 1 Alba Rizzo durante i suoi interventi sulla SESSUALITA’ed AFFETTIVITA’ nelle classi seconde dell’Istituto. Tale tematica, che la Rizzo da anni affronta nelle scuole della provincia, è facilitata dall’intervento dei peer che favoriscono una comunicazione ulteriormente efficace tra esperto adulto e giovani.

tag per questo articolo: , ,