Autore: ATorre

~ 24/06/11

L’anno scolastico è appena terminato ed i Peer Educators dei vari gruppi delle scuole della provincia hanno più o meno definito gli argomenti e le tematiche su cui “lavoreranno” quest’estate ma soprattutto il prossimo anno scolastico. Loro intenzione è quella di attuare interventi di prevenzione per i propri coetanei o comunque migliorare il loro ambiente scolastico.

I ragazzi del gruppo dell’Istituto Ruffini di Imperia proprio questa sera (venerdì 24 giugno) organizzeranno delle interviste fuori dai locali della “movida” imperiese, un po’ come quelle che fanno le Iene di Italia1, al fine di creare un video-documentario che proporranno ai loro compagni di scuola per attivare la dicussione sulle condotte di abuso di alcool nei giovani.

Il gruppo del Liceo Aprosio di Ventimiglia sta, in questi primi giorni di vacanze, valutando i risultati di un questionario da loro ideato, che hanno somministrato a tutti i coetanei del loro Istituto. L’obiettivo dei Peer è quello di definire, tra varie tematiche che vorrebbero affrontare, quella ritenuta più interessante dalla maggior parte dei loro compagni di scuola.

Il gruppo del Liceo Cassini di Sanremo ha focalizzato i propri obiettivi rispetto a due argomenti: il tema della rappresentanza e quello della prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale. L’idea, rispetto al primo argomento, sarebbe quella di proporre una “formazione al ruolo” ai prossimi rappresentanti di classe, che li renda più consapevoli ed efficaci. Rispetto al secondo tema, invece, sarà probabilmente ideato un intervento, con l’ausilio di esperti, da proporre classe per classe durante l’anno scolastico.

Il gruppo del Liceo Amoretti di Sanremo sarà concentrato, almeno inizialmente, a reclutare nuove leve per il proprio gruppo peer e a decidere se riproporre il tema della gestione dell’ansia scolastica o se cambiare proprio argomento.

Il gruppo informale “LiberaMente” del Comune di Taggia si sta incontrando con l’idea di organizzare, verso la fine di luglio nel Comune di Riva Ligure, delle piccole rappresentazioni teatrali in memoria di una persona molto speciale che viveva proprio a Riva e che ha lasciato un libro di poesie e piccoli racconti. A latere di queste rappresentazioni saranno probabilmente raccolte, mediante riprese video, testimonianze volontarie delle persone del luogo che raccontino fatti ed accadimenti da loro vissuti in passato, l’intento è quello di creare una sorta di “banca video della memoria” che riguardi appunto il territorio nel quale vivono.

Autore: ATorre

~ 05/05/11

Il gruppo peer LIBERAMENTE di Taggia ha organizzato il suo primo evento a sfondo sociale e benefico, ecco le coordinate:

QUANDO

Sabato pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00 circa

DOVE

Taggia – Centro Aggregativo Giovanile (Ex Caserme Reveli) durante l’Inaugurazione dello Skate Park adiacente al Centro.

COSA

Raccolta di beni di prima necessità (pasta, riso, scatolame vario) e vecchi giochi per bambini.

PERCHE’

Quanto raccolto sarà devoluto alla Associazione “Music for Peace” di Genova i quali stanno raccogliento questi beni per i bisognosi della Striscia di Gaza.

Autore: ATorre

~ 15/04/11

Si tratta di un momento di vero fermento per i gruppi, vecchi e nuovi, di Educatori tra Pari sparsi nella nostra provincia di Imperia e seguiti dalla equipe della nostra ASL 1 Imperiese.

E’ infatti il periodo dell’anno in cui terminano gli interventi progettati l’anno passato e si progettano le prossime azioni da svolgere nelle scuole e sul territorio.

Vediamo alcuni gruppi a che punto sono:

Al Liceo Amoretti di Sanremo hanno concluso gli interventi di accoglienza delle classi prime. Inoltre stanno ultimando gli incontri nella classi quinte sul tema della gestione dell’ansia d’esame.

Il Liceo Cassini di Sanremo ha deciso che lavorerà sul tema della Affettività e Sessualità, ma anche sulla Rappresentanza, si sono resi conto infatti di come sia importante (e difficile) il ruolo di rappresentante degli studenti e come la popolazione studentesca spesso non sia consapevole di quanto un tale strumento sia importante per i propri diritti. Hanno deciso quindi di analizzare più a fondo questo problema ed eventualmente proporre soluzioni adeguate ed efficaci in merito.

Al Liceo Aprosio di Ventimiglia sono terminati gli incontri sul tema del Tabagismo che i ragazzi peer hanno proposto in tutte le classi prime dell’istituto. Questi ragazzi hanno anche accompagnato l’Educatrice professionale della nostra ASL Alba Rizzo, nei suoi interventi con le classi seconde sul tema della Affettività e Sessualità. Oggi stanno pensando di proporre in queste classi un questionario che gli offra un feedback rispetto a quanto proposto ma stanno anche pensando a cosa fare per l’anno prossimo. Potrebbero seguire lo stesso progetto ed integrarlo, come i colleghi di Sanremo, con un approfondimento sul tema della Rappresentanza di Istituto e l’importanza del voto consapevole.

Presso l’Istituto Ruffini di Imperia i ragazzi stanno ultimando gli interventi nelle classi prime che erano iniziati con l’accoglienza durante il primo giorno di scuola, e sono proseguiti quasi in forma di tutoring classe per classe durante tutto l’anno scolastico. Per quanto riguarda il progetto di quest’anno l’idea è quello di creare un video-spot che riguardi gli stili di vita e l’uso/abuso di alcool da parte dei ragazzi.

Il “neonato” Gruppo Informale di Taggia, battezzatosi Libera-Mente, si sta impegnando per l’organizzazione di un aperitivo musicale che probabilmente si terrà il 7 di maggio presso il CAG di Taggia (ex Caserme Revelli) verso le 18.00, denominato MUSIC FOR PEACE. Il proposito è quello di raccogliere beni alimentari per il SOLIDABUS di Genova, chiedendo ai partecipanti di offrire all’ingresso un bene alimentare a scelta (scatolame, riso, pasta, ecc.)

Il movimento peer, a quanto pare, si sta dando molto da fare. Vi terremo aggiornati e intanto complimenti a tutti i ragazzi!!!



Autore: ATorre

~ 11/03/11

Ogni tanto ci piace fare un po’ di conti sul “movimento” Peer Education in provincia.

Ad oggi, come già saprete se seguite il nostro blog, grazie al progetto Interreg Alcotra della ASL 1 Imperiese iniziato nell’anno 2010, abbiamo gruppi in tutta la Provincia: nell’Istituto Ruffini ad Imperia, al Liceo Aprosio di Ventimiglia, presso il Liceo Cassini e all’Amoretti di Sanremo, ma ne stiamo formando anche sul territorio comunale di Taggia e di Ventimiglia (anzi, se siete interessati contattateci perché siamo proprio nella fase di “reclutamento”).

I numeri sono interessanti, se pensiamo che in solo un anno abbiamo incontrato più di 1000 ragazzi (400 nello scorso anno scolastico e più di 600 questo) e, tra loro, hanno deciso di diventare Peer Educator poco meno di 100.

Potete capire la ricaduta di questo progetto se pensate che, da settembre 2010 una cinquantina di peer almeno, debitamente formati, preparati e “supervisionati”, stanno andando in moltissime classi dei loro Istituti a discutere con i coetanei ad esempio, di tabagismo, stili di vita, affettività…

Ci poi piace pensare che questi ragazzi non solo facciano gli “educatori tra pari” mentre sono nelle classi e nelle loro scuole, ma anzi stiano condizionando in maniera positiva anche gli atteggiamenti dei loro amici al di fuori del contesto formale scolastico, e questa è, secondo noi, la vera forza della Peer Education.

tag per questo articolo: , ,