Autore: ATorre

~ 24/06/11

L’anno scolastico è appena terminato ed i Peer Educators dei vari gruppi delle scuole della provincia hanno più o meno definito gli argomenti e le tematiche su cui “lavoreranno” quest’estate ma soprattutto il prossimo anno scolastico. Loro intenzione è quella di attuare interventi di prevenzione per i propri coetanei o comunque migliorare il loro ambiente scolastico.

I ragazzi del gruppo dell’Istituto Ruffini di Imperia proprio questa sera (venerdì 24 giugno) organizzeranno delle interviste fuori dai locali della “movida” imperiese, un po’ come quelle che fanno le Iene di Italia1, al fine di creare un video-documentario che proporranno ai loro compagni di scuola per attivare la dicussione sulle condotte di abuso di alcool nei giovani.

Il gruppo del Liceo Aprosio di Ventimiglia sta, in questi primi giorni di vacanze, valutando i risultati di un questionario da loro ideato, che hanno somministrato a tutti i coetanei del loro Istituto. L’obiettivo dei Peer è quello di definire, tra varie tematiche che vorrebbero affrontare, quella ritenuta più interessante dalla maggior parte dei loro compagni di scuola.

Il gruppo del Liceo Cassini di Sanremo ha focalizzato i propri obiettivi rispetto a due argomenti: il tema della rappresentanza e quello della prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale. L’idea, rispetto al primo argomento, sarebbe quella di proporre una “formazione al ruolo” ai prossimi rappresentanti di classe, che li renda più consapevoli ed efficaci. Rispetto al secondo tema, invece, sarà probabilmente ideato un intervento, con l’ausilio di esperti, da proporre classe per classe durante l’anno scolastico.

Il gruppo del Liceo Amoretti di Sanremo sarà concentrato, almeno inizialmente, a reclutare nuove leve per il proprio gruppo peer e a decidere se riproporre il tema della gestione dell’ansia scolastica o se cambiare proprio argomento.

Il gruppo informale “LiberaMente” del Comune di Taggia si sta incontrando con l’idea di organizzare, verso la fine di luglio nel Comune di Riva Ligure, delle piccole rappresentazioni teatrali in memoria di una persona molto speciale che viveva proprio a Riva e che ha lasciato un libro di poesie e piccoli racconti. A latere di queste rappresentazioni saranno probabilmente raccolte, mediante riprese video, testimonianze volontarie delle persone del luogo che raccontino fatti ed accadimenti da loro vissuti in passato, l’intento è quello di creare una sorta di “banca video della memoria” che riguardi appunto il territorio nel quale vivono.

Autore: ATorre

~ 14/06/11

In questo ultimo periodo l’equipe di psicologi della Peer Education della Struttura Complessa di Psicologia della nostra ASL 1 Imperiese, diretta dal dr. Ravera, ha somministrato all’interno di vari Istituti della Provincia un questionario rivolto alla misurazione della cosidettà Alterità nei giovani.

Si tratta di un questionario, ideato dal suddetto gruppo di lavoro, che ha lo scopo di comprendere in che modo l’interesse dei ragazzi si attivi rispetto a stimoli che riguardano il loro quotidiano e la loro stretta sfera personale, piuttosto che rispetto ad eventi più lontani da loro da un punto di vista sociale e culturale.

Lo strumento è stato inoltre creato con l’intento di ottenere una “fotografia” delle abitudini e degli interessi dei giovani della nostra provincia, ed è stato somministrato a circa 350 ragazzi delle prime e delle quinte superiori di Licei ed Istituti tecnici e professionali di  Imperia, Arma di Taggia, Sanremo e Ventimiglia (IIS Ruffini, Liceo Cassini, IIS Colombo, Liceo Aprosio, ISSIS Fermi - Polo - Montale).

I risultati della ricerca saranno probabilmente pubblicati, su questo blog e sulle pagine istituzionali della ASL, entro settembre 2011.

Ringraziamo le scuole, gli insegnati ed i ragazzi per la preziosa collaborazione al progetto.