Autore: ATorre

~ 31/05/11

PROGETTO PEER EDUCATION – LICEO AMORETTI SANREMO
Anno 2009/2010-2010/2011
 
Il nostro obiettivo è stato quello di  promuovere l’educazione tra pari, mediante il confronto diretto, la libera espressione di pensieri e riflessioni.

In questo primo anno gli psicologi della ASL 1 hanno provveduto alla nostra formazione come Peer Educator durante più incontri pomeridiani, durante i quali abbiamo anche messo a punto un questionario, poi sottoposto all’intero Istituto. Il fine di questo sondaggio era quello di capire e focalizzare le problematiche ed i bisogni dei ragazzi, per poi promuovere un progetto ed interventi costruttivi.
 
All’inizio dell’anno scolastico 2010/2011, abbiamo partecipato al meeting dui due giorni presso Villa Pendice a Bordighera, a cui hanno aderito altre scuole, francesi e piemontesi, anch’esse aderenti al progetto Peer. In questa occasione abbiamo definito il progetto, già organizzato l’anno precedente, riguardante le classi prime e quinte; queste classi nel questionario avevano espresso la necessità di uno spazio volto alla libera discussione ed una difficoltà a gestire ansie e paure scolastiche, provocate soprattutto dall’esame di maturità o dall’arrivo in una nuova scuola per i ragazzi di prima.
Il nostro progetto è stato quindi suddiviso in tre incontri per classe, di circa due ore ciascuno, finalizzati, attraverso lo svolgimento di giochi collettivi, a conoscerci meglio e a far riflettere sull‘importanza dei ruoli e delle relazioni nei contesti sociali, a rafforzare il lavoro di gruppo e lo sviluppo della solidarietà.
Noi Peer siamo rimasti piacevolemnte sorpresi dal coinvolgimento, dall’impegno e dall’applicazione dei ragazzi.
Il nostro intento è anche quello di indirizzare ed attirare i nuovi alunni di prima a partecipare in futuro al Progetto Peer, in quanto riteniamo sia un’esperienza di applicazione pratica di alcuni argomenti studiati in classe, strettamente correlato alla psicologia ed alle scienze sociali.

 

tag per questo articolo:

Autore: ATorre

~ 23/05/11

Durante le ultime settimane le ”Peer” del Liceo Amoretti di Sanremo hanno svolto una serie di interventi nelle classi quinte e prime del loro Istituto.

Le ragazze hanno proposto alle loro colleghe delle quinte di simulare, tramite role-playing, l’orale dell’Esame di Stato, che presto dovranno affrontare. A turno gli hanno fatto interpretare il ruolo dei professori che compongono la Commissione e quindi quello di esaminate, sostenendo delle vere e proprie interrogazioni. Tale intervento è stato da loro studiato e realizzato per affrontare, anche se solo in maniera simulata, in anticipo l’esame di maturità, ed esorcizzare così la tensione e l’ansia ad esso connessa. E’ infatti risaputo, come l’esposizione allo stimolo ansiogen0 sia un fattore determinante nel diminuire la tensione.

Inoltre, nelle classi prime le nostre Peer Educators hanno svolto il penultimo incontro di socializzazione ed integrazione all’interno del loro progetto di accoglienza, che stanno portando avanti dall’ inizio dell’ anno.

Sono già stati calendarizzati gli ultimi incontri finalizzati alla chiusura degli interventi ed alla raccolta di un riscontro da parte dei ragazzi che hanno ricevuto questi interventi di Peer Education. 

tag per questo articolo:

Autore: ATorre

~ 12/05/11

Durante tutta la settimana il gruppo di “Educatori tra pari” dell’Istituto Ruffini di Imperia ha effettuato interventi all’interno delle classi prime. Lo scopo era quello di chiudere una serie di incontri, realizzati durante tutto l’anno scolastico, finalizzati a facilitare l’inserimento degli alunni di prima nella nuova realtà scolastica e  favorire un buon clima di classe.

Il gruppo peer si è preparato a questi interventi, formandosi con l’aiuto della equipe del progetto Interreg Alcotra “Peer Education” della ASL 1 Imperiese, durante questo ultimi mesi.

Questo ultimo incontro prevedeva attivazioni e giochi, condotti nelle classi dai soli peer, che riguardavano i ruoli e le dinamiche di gruppo, le regole per stare bene in classe e un gioco finale di saluto. E’ stato, infine, previsto un momento in cui i ragazzi di prima hanno potuto valutare gli interventi ricevuti.

Ad oggi il gruppo peer del Ruffini sta già programmando gli interventi per l’anno prossimo che probabilmente riguarderanno gli stili di vita e l’abuso di alcol nei giovani.

tag per questo articolo: , ,

Autore: ATorre

~ 05/05/11

Il gruppo peer LIBERAMENTE di Taggia ha organizzato il suo primo evento a sfondo sociale e benefico, ecco le coordinate:

QUANDO

Sabato pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00 circa

DOVE

Taggia – Centro Aggregativo Giovanile (Ex Caserme Reveli) durante l’Inaugurazione dello Skate Park adiacente al Centro.

COSA

Raccolta di beni di prima necessità (pasta, riso, scatolame vario) e vecchi giochi per bambini.

PERCHE’

Quanto raccolto sarà devoluto alla Associazione “Music for Peace” di Genova i quali stanno raccogliento questi beni per i bisognosi della Striscia di Gaza.